SUPER OFFERTE SULLE WINE BOX E SPEDIZIONI GRATUITE
SUPER OFFERTE SULLE NOSTRE WINE BOX E SPEDIZIONI GRATUITE
Home / Dizionario enologico / Aromatico: l’aroma dell’uva di origine
Aromatico: l’aroma dell’uva di origine
Dizionario

Aromatico: l’aroma dell’uva di origine

Veronica Nava
Veronica Nava
Wine Specialist

È facile intuire a cosa faccia riferimento il termine aromatico. Il mondo enologico presenta una grandissima varietà di vini pronti a soddisfare i gusti e i palati più fini ed esigenti e in questi, i profumi, sono una caratteristica e una scelta importante.

Indice

Quando si parla di vino aromatico o viene utilizzato il termine aromatico nella scelta di un vino, si parla e soprattutto si sceglie un vino con caratteristiche olfattive ben precise, dai profumi intensi.

Un vino si definisce aromatico quando conserva l’aroma dell’uva di origine, il profumo di questi vini è persistente ed inconfondibile, è piuttosto semplice riconoscerli. I profumi sono presenti sulla buccia degli acini e ne esistono quattro tipologie: il Moscato, le Malvasia, il Brachetto, il Gewurztraminer.

I vini aromatici nascono dai vitigni aromatici e come già detto, presentano sulle bucce degli acini i così detti aromi primari, tutti raccolti nella grande famiglia dei terpeni come il geraniolo, nerolo e linalolo.

Rappresentano delle biomolecole che donano a piante e fiori i caratteristici aromi e sapori che si possono individuare nei vini aromatici.

Vino aromatico: Il Moscato

Il Moscato viene vinificato in diverse tipologie ed è il più versatile a tavola. Il Bianco è tra i più diffusi e viene coltivato in quasi tutte le regioni d’Italia, famoso infatti è lo Spumante Moscato d’ Asti.

Il Giallo si coltiva in Sicilia, in Sardegna e a Nord Est dell’Italia, secco o passito. Il Rosa è caratteristico del Friuli Venezia Giulia e del Trentino Alto Adige.

Il Moscato di Alessandria o di Zibibbo è originario dell’Egitto, coltivato esclusivamente in Sicilia dà origine al Moscato di Pantelleria che abbinato alla cassata o con i tipici cannoli, rappresentano un grande classico.

Vino aromatico: Le Malvasie

Le Malvasie si producono sia al Nord che al Sud, tra le più conosciute ci sono le Malvasie Istriane (Friuli Venezia Giulia), la versione piacentina caratterizzata dai suoi sapori fruttati e vellutati e le Malvasie delle Lipari con i loro profumi di frutta candita e mandorle.

Da provare le Malvasie del Nord con polenta e formaggi. Il Gewurztraminer nasce in Trentino Alto Adige ed è vinificato in due tipologie: Traminer Rosso e Traminer Rosa, aromatico con una buona acidità e sapidità, adatto ad abbinamenti con diversi formaggi soprattutto con crepes.

Vino aromatico: Il Branchetto

Il Brachetto si coltiva tra la provincia di Alessandria e quella di Asti, vino rosso frizzante a bassa gradazione alcolica con abbinamenti di dolci e sfoglie a fine pasto, dessert e crostate di frutta. Uve aromatiche non solo a bacca bianca come il Sauvignon Blanc, il Muller Thurgau, il Riesling, il Glera, il Sylvaner.

Ma anche uve aromatiche a bacca nera dove si ricavano il Merlot, il Cabernet Franc, il Cabernet Sauvignon. I vini aromatici sono quei vini che si amano o che si evitano del tutto, si riconoscono al primo colpo e non serve nemmeno roteare il bicchiere per sentirne i profumi e gli aromi.

Si riconoscono perché degustandoli si sentono gli stessi profumi che si sentono avvicinando il naso al grappolo ma, non limitatevi al solo naso, mangiando un chicco della stessa uva sarà come degustare lo stesso calice di vino.

Vino aromatico: gli abbinamenti

Gli abbinamenti con i vini aromatici sono sostanzialmente due: Abbinamenti con piatti o ricette altrettanto aromatiche, salse e condimenti o giocare con spezie, può rendere più facile l’abbinamento.

Mai in abbinamento con piatti troppo delicati, la potenza aromatica del vino nasconderà e sovrasterà qualsiasi sensazione gustativa del piatto.

Per i vini aromatici secchi, gli abbinamenti perfetti saranno con piatti a base di pesce come ad esempio una tartare al salmone o spaghetti ai frutti di mare. Non da escludere gli abbinamenti con carni bianche e formaggi, soprattutto se stagionati ed erborinati dove si può creare il connubio ideale e di grande interesse.

Creato il 02/10/2022, aggiornato il 14/09/2023. © Riproduzione riservata.
Veronica Nava
Sull'autore:
Wine Specialist
La mia vita... "cogliere l' essenza di ogni viaggio", quello di tutti i giorni! Dal liceo artistico l'amore per le forme, le linee, i tratti. Cogliere gli stimoli esterni per renderli esperienze... di crescita, di scelte, passate e presenti. E […]
Carrello
Non ci sono prodotti in carrello!
Continua a fare acquisti
Consegna entro martedì 25 Giugno
Acquisto sicuro connessione criptata
Hai bisogno di aiuto?