fbpx
Home / In Cantina / Vini Rosati
In Cantina

Vini Rosati

Il bianco è troppo leggero e il rosso eccessivamente strutturato? Nel bel mezzo i vini rosati ottenuti da uve a bacca nera, riducendo i tempi di macerazione a contatto con le bucce e i vinaccioli. La sua nascita sembrerebbe avvenuta in Italia nel periodo della seconda guerra mondiale in Salento. Il primo rosato è Five roses, ottenuto per il 90% da Negroamaro e per il 10% da Malvasia Nera. Dalla vinificazione in rosato si ottengono oggi vini di media struttura, più freschi e leggeri. Se il nord Italia gioca la parte del leone con il Bardolino, il vitigno Corvina e l'altoatesino Lagrein. I rosati di media struttura provengono dal sud Italia: il Cerasuolo d’Abruzzo, il Tintilia del Molise e il Salice Salentino. Che il rosato sia un vino da donne è una falsa credenza. I vini rosati piacciono a tutti, si abbinano perfettamente con la cucina italiana. Ottimi con pietanze al profumo di mare, un brunch vegetariano o un aperitivo frizzante. Da gustare anche con formaggi giovani e verdure grigliate. Occhio alle sfumature: rosa tenue (buccia di cipolla) dei vitigni meno pigmentati, ricorda i fiori di pesco, cerasuolo un tono più scuro rispetto al rosa tenue, chiaretto che a dispetto del nome rappresenta la tonalità più intensa di rosa tendente quasi al rosso rubino. Caratterizzati da un grado alcolico solitamente compreso tra il 12,5% e 13,5%, i vini rosati vengono apprezzati al meglio se serviti freschi, tra i 10 e i 12 C°. Scopri la nostra selezione di vini rosati.
Carrello
Non ci sono prodotti in carrello!
Continua a fare acquisti
Consegna entro venerdì 7 Ottobre
Acquisto sicuro connessione criptata
Hai bisogno di aiuto?