Home / Magazine / Vino Cinema e Arte / Cantine delle Marche: solo per Wine lover
Cantine delle Marche: solo per Wine lover
Vino Cinema e Arte

Cantine delle Marche: solo per Wine lover

ROSADIVINI
ROSADIVINI
Redazione

Se sei un wine lover non puoi non visitare almeno una delle tante cantine delle Marche, presenti in questa meravigliosa regione.

Indice

Le Marche rappresentano una delle regioni più belle d’Italia dove l’arte domina e si respira storia in ogni vicolo.

Così accade anche se si restringe il campo alle tante cantine presenti sul territorio che, proprio con un bellissimo connubio tra enologia e arte, creano atmosfere meravigliose in cui immergersi per un viaggio sospeso nel tempo dove le regole non esistono e i ritmi vengono scanditi dalla natura.

Se sei un wine lover e ami l’arte, allora, è proprio il caso di organizzare una gita in questa regione per visitare da vicino alcune delle cantine delle Marche più rappresentative, conosciute anche al di fuori dei confini regionali. D’altronde è qui che si producono molti vini di qualità, uno su tutti il Verdicchio dei Castelli di Jesi che è amato e apprezzato in tutta Italia. Ma non solo, perché le eccellenze regionali sono tante e tutte da scoprire. 

In questo articolo allora ti elencheremo alcune delle più significative cantine delle Marche, per fornirti qualche input utile a organizzare un tour enologico e scoprire le più belle realtà vinicole di questa regione.

Cantina Moncaro

Protagonista in passato di alcuni eventi culturali molto importanti, come ad esempio “Cantine Aperte a Natale”, la Cantina Moncaro ha come missione quella di produrre e promuovere il vino, uno dei prodotti che più rappresenta la storia e il presente del territorio circostante. Visitare questa cantina è una delle esperienze più magiche per chi ama l’arte e il vino. Tra i locali più belli da visitare c’è senza ombra di dubbio la bottaia che ospita tutti i vini per la maturazione e l’affinamento.

Uno spazio tutto nuovo pensato dai titolari della cantina come la “felice conclusione del percorso di visita all’interno dell’azienda per i tanti turisti italiani e stranieri che percorrono le strade del vino”. Segnati il nome di questa azienda e trascorri qui qualche ora se ti trovi a passare da Acquaviva Picena (AP).

Azienda Agricola Guerrieri

Per coltivare la terra, bisogna conoscere il passato, vedere il presente ed immaginare il futuro, sapendo che ogni gesto potrà produrre nuova vita, nuova fertilità”: è questa la filosofia dell’azienda situata a Piagge, in provincia di Pesaro Urbino.

Vale la pena fare tappa in questo luogo immerso nella natura per osservare la lavorazione della terra, come si coltiva la vigna e toccare con mano una realtà meravigliosamente lontana dalla quotidianità cittadina.

Azienda Gobbi e Mannocchi

Un angolo di paradiso per decantare il sapore autentico del vino”. L’azienda si estende su una superficie di 50 ettari, coltivati per la maggior parte a vigneto. Il particolare microclima che caratterizza questa porzione di collina garantisce uve genuine e di grande qualità.

Se quello che cerchi è staccare la spina e immergerti in un’atmosfera quasi surreale, l’azienda Azienda Gobbi e Mannocchi è davvero quella che fa per te. Tante sono le uve che qui vengono curate con grande dedizione: Passerina e Pecorino, ma anche Trebbiano e Verdicchio, Montepulciano e Sangiovese, Merlot e Cabernet Sauvignon. Interessante la selezione dei sistemi di allevamento che vengono scelti ad hoc, come ad esempio il Guyot e il cordone speronato che sono in grado di donare alle uve (e di conseguenza anche ai vini) maggiori profumi e aromaticità. 

Antica Cantina Sant’Amico

Tra le cantine più belle delle Marche c’è anche l’Antica Cantina Sant’Amico di Morro d’Alba, una prestigiosa dimora storica circondata dalla magica natura del parco secolare Sant’Amico.

Bellissima e tutta da vedere la villa, immersa al centro del parco, descritta con queste parole dai titolari: “Si presenta imponente dopo aver percorso un lungo viale alberato, la Villa a 4 livelli  fuori terra, con una torretta belvedere e un seminterrato. Il rivestimento in cotto rosso crea un brioso effetto cromatico con il verde circostante. Singolare ed ardito il sistema di riscaldamento escogitato dal proprietario, un ingegnere all’avanguardia per l’epoca, che per far fronte al difficile problema di accalorare i vasti e numerosi ambienti esistenti, utilizzava aria calda che fluiva nelle pareti , dotate di intercapedini, convogliata dalla caldaia sita nell’interrato. Gli spazi interni sono ornati da bassorilievi e decorazioni pittoriche parietali”.

Cantina Sparapani

A Cupramontana sorge questa graziosa cantina nata nel lontano 1985. Quasi quarant’anni di storia, dunque, che consacrano la Cantina Sparapani come una delle realtà più meritevoli di essere visitate nell’intera regione. L’azienda dispone di 12 ettari di vitigno Verdicchio che, come certamente saprai, è uno dei vini simbolo delle Marche insieme a Pecorino e Passerina.

Tradizione e tecnologia si fondono alla perfezione in questa azienda in cui le uve entrano solo se hanno raggiunto il giusto livello di maturazione e possano così garantire la produzione di vini di grande qualità.

Un’azienda di medie dimensioni che ha già raggiunto ottimi risultati e che fa del lavoro di squadra uno dei suoi punti forti. Se vuoi osservare da vicino la produzione del vino, organizza una gita in questa cantina, vedrai che sarà un’esperienza unica e tutta da gustare!

Creato il 10/01/2023. © Riproduzione riservata.