Home / Magazine / Stile e cultura del vino / Quanta uva per un litro di vino? Ecco la risposta
Quanta uva per un litro di vino? Ecco la risposta
Stile e cultura del vino

Quanta uva per un litro di vino? Ecco la risposta

ROSADIVINI
ROSADIVINI
Redazione

Quanta uva per un litro di vino? Domanda certamente curiosa, ma difficile fare un calcolo preciso: si stima però che per produrre una bottiglia di vino potrebbe servire poco più di un chilo di uva.

Indice dei contenuti

Non è una domanda semplicissima, perché il rapporto tra resa dell’uva e produzione di bianco e rosso non è sempre la stessa. Possiamo partire però da una considerazione generale che vale sempre: l’uva rossa ha una resa maggiore rispetto a quella bianca salvo rare eccezioni.

Tradotto in numeri, significa dunque che serve meno uva rossa per produrre ciò che invece si può ottenere con una quantità maggiore di uva bianca. Ma quali sono i fattori principali che influenzano la resa dell’uva? E quanti chili di uva produce una vite?

In questo articolo cercheremo di analizzare le variabili che incidono sul rapporto tra resa dell’uva e produzione di vino, andando anche a approfondire alcuni temi in qualche modo legati a questo argomento e che spesso destano curiosità tra coloro che sono dei veri e propri appassionati di vino.

Quanta uva per un litro di vino? Parliamo di resa dell’uva

Quando si parla di resa dell’uva si intende la quantità di uva, espressa in quintali, che viene raccolta sulla superficie di un ettaro coltivato. Assicurarsi una buona resa è quindi fondamentale per il produttore che potrà così contare su un numero di bottiglie di vino maggiori.

Ma non si deve pensare solamente alla quantità, quando si affronta questo tema. La resa dell’uva rappresenta uno degli aspetti più importanti per i produttori e i viticoltori perché da essa dipende non solo la quantità di uve o vino vendibili. Ma alla resa è collegata anche la qualità.

Rese eccessive infatti possono pregiudicare la qualità dei grappoli con conseguenze ovviamente negative anche sulla produzione di vino. Insomma non bisogna cadere nell’errore di pensare che terreni che rendono molto in termini di quantità garantiscano, in automatico, anche vini rossi e bianchi di spessore.

Bisogna dunque trovare il giusto equilibrio tra queste due variabili (quantità e qualità, appunto), per poter essere certi di produrre buoni vini. Qualità e quantità sono aspetti inevitabilmente legati alla varietà delle uve e alle decisioni di viticoltori e produttori. Alcune tecniche, come la potatura ad esempio, si rivelano determinanti per non “annacquare” troppo le uve, quindi salvaguardarne la qualità, e allo stesso tempo contenerne la resa.

Va tenuto presente che esistono uve che sono naturalmente a bassa resa mentre altre che, se lasciate “andare” secondo natura, tendono a crescere in modo eccessivo. L’intervento degli esperti è quindi di fondamentale importanza.

Quanti Kg di uva produce una vite?

A questa domanda non vi è risposta precisa. Possiamo cioè fare una stima ricordandoci però che la quantità di uva che si produce da una vite è legata ad alcuni fattori naturali (le caratteristiche del terreno e le pratiche utilizzate) che di fatto incidono in modo significativo.

A seconda quindi del tipo di uva e del terreno in cui le viti crescono, la produzione può aumentare o diminuire in maniera sostanziosa. In generale possiamo dire che la produzione media è di due chili e mezzo per ceppo per quanto riguarda l’uva rossa; il dato aumenta di poco se parliamo di uva bianca che ha generalmente una resa maggiore.

Quanto vino produce un ettaro di vigna?

Anche in questo caso possiamo fare una stima: da un ettaro di vigna si può ottenere una quantità di uva che va dagli 80 ai 130 quintali. Considerando che generalmente la resa varia dal 30 al 70%, possiamo dunque affermare che da un quintale di uva si possono ottenere al massimo 70 litri di vino.

Le variabili che influiscono sulla quantità di uva ottenuta sono quelle che in parte abbiamo menzionato e che condizionano anche la quantità di vino prodotto: le condizioni in cui crescono le uve, il terreno, gli interventi fatti, le tecniche utilizzate oltre che l’età della vite stessa.

Quanta uva per un litro di vino? L’esempio con 100Kg di uva

Ma quanti litri di vino con 100 kg di uva? Dipende ovviamente dalla resa dell’uva stessa. L’uva nera in media riesce a garantire circa il 70%: facendo un rapido calcolo significa che per ogni quintale di uva lavorata si ottengono circa 70 litri di vino. Il dato però non è fisso e infatti la percentuale potrebbe oscillare tra il 65% e il 75%. Mantenendoci però sul dato medio, significa che per produrre una bottiglia di vino potrebbe servire poco più di un chilo di uva. Sempre facendo un calcolo generale, con 100 kg di uva si potrebbero allora produrre un po’ meno di 100 bottiglie. 

È dunque difficile individuare con precisione le quantità di uve che si possono ottenere dai terreni coltivati così come è complicato fare un calcolo preciso di quanto l’uva potrà rendere in termine di produzione vinicola. Le variabili che entrano in gioco sono numerose e spesso da un’annata all’altra le stime generali cambiano proprio perché entrano in gioco fattori importanti e imprevedibili come ad esempio quelli climatici.

Creato il 17/09/2022, aggiornato il 18/09/2022. © Riproduzione riservata.