SUPER OFFERTE SULLE WINE BOX E SPEDIZIONI GRATUITE
SUPER OFFERTE SULLE NOSTRE WINE BOX E SPEDIZIONI GRATUITE
Home / In Cantina / Vini Rossi / Vino Rosso IGP 2020 – Franco Riccardi – Collina del Milanese

Vino Rosso IGP 2020 – Franco Riccardi – Collina del Milanese

 15,90

Esaurito

Esaurito

Formato pa_formatiFormato

750 ml – contiene solfiti

Regione pa_regioniRegione
Bicchiere pa_bicchieriBicchiere

Borgogna

Consumo ideale pa_consumo-idealeConsumo ideale

6 anni

Tappo pa_tappiTappo

Sughero

Annata pa_annateAnnata
Temperatura ideale pa_temperaturaTemperatura ideale

8°-10°

Franco Riccardi 2020 Vino Rosso IGP “Collina del Milanese” prodotto celebrare il centenario della nascita di Franco Riccardi, campione olimpico di spada nel 1928, 1932, 1936 e fondatore dell’azienda.

La produzione di Franco Riccardi Vino Rosso IGP “Collina del Milanese” ammonta a circa 7.000 bottiglie l’anno. Esclusivamente nelle annate in cui l’uva raggiunge un’ottima maturazione

La denominazione Collina del Milanese IGT, creata nel 1995, rappresenta una delle più importanti aree vitivinicole della regione Lombardia.

La zona di produzione comprende il territorio del comune di San Colombano al Lambro in provincia di Milano; dei comuni di Graffignana e Sant’Angelo Lodigiano in provincia di Lodi; di Inverno e Monteleone, Miradolo Terme in provincia di Pavia. 

Con questa indicazione sono proposti e valorizzati soprattutto i vini mono-vitigni: la tipica Verdea, il Riesling, la Malvasia, il Pinot nero, lo Chardonnay.

Vini fermi, frizzanti, giovani, freschi e fruttati ma anche piccole partite invecchiate in botte o piccoli carati, degli ottimi spumante, charmat e metodo classico. Vini tipici, caratteristici che meritano di essere conosciuti e degustati e che contengono i sapori ed i valori di un piccolo territorio collinare.

Colore, profumo e sapore

Franco Riccardi 2020 Vino Rosso IGP “Collina del Milanese” presenta un colore rosso rubino intenso con possibili sfumature violacee. Il profumo è gradevole, caratteristico, etereo, intenso e persistente con sensazioni erbacee e fruttate.

Il sapore è pieno, robusto, speziato, austero ma vellutato e armonico, leggermente erbaceo con sentori di marasca, frutta secca e liquirizia, giustamente tannico. 

Come e quando degustarlo

Franco Riccardi 2020 Vino Rosso IGP “Collina del Milanese” è ideale da degustare con primi piatti conditi con salse saporite, con carni grigliate e secondi piatti di carne rosse, selvaggina e formaggi stagionati.

Ma non solo: “A fine pasto per meditare in buona compagnia. Un grande vino che esprime le potenzialità qualitative della collina di San Colombano e dell’Azienda Nettare dei Santi”.

Dove e come si produce

È questo un vago fertilissimo colle, posto quasi nel mezzo della Gallia Cisalpina, cui dalla parte esposta a Borea e ad Euro è prossimo San Colombano, castello assai noto e cinto di forti mura. A piè del colle scorre il Lambro limpidissimo fiume e benché piccolo, è capace di sostenere barche di ordinaria grandezza, il quale scendendo per Monza, di qui non lungi, si scarica nel Po: a ponente si stende lo sguardo a larga spaziosa veduta, e regnavi gradita solitudine e amico silenzio. Io non conosco altro luogo che in positura si poco elevata si vegga attorno si vasto prospetto di nobilissime terre. Con queste parole Francesco Petrarca descrisse San Colombano in una lettera inviata il 21 ottobre 1353 a Guido Arcivescovo di Genova.

I colli di San Colombano rappresentano da sempre una piccola zona vitivinicola. “Noi, come Nettare dei Santi, riteniamo di ricoprire un ruolo importante: rappresentiamo la tipica evoluzione delle piccole aziende contadine numerose negli Anni Sessanta”.

La storia vitivinicola della famiglia Riccardi risale alla fine del 1800, quando le uve coltivate nei vigneti di proprietà venivano vinificate nella vecchia tinaia dell’oratorio di San Rocco a San Colombano.

Il vino Franco Riccardi Vino Rosso IGP “Collina del Milanese” è composto da uve Merlot all’80%, Cabernet Sauvignon al 20%, che vengono allevate secondo il metodo guyot, particolarmente indicato per i terreni collinari, solitamente poco freschi e non molto fertili. Quindi, grazie alla potatura, si migliorano le caratteristiche produttive della pianta.

Il principio su cui si basa la potatura del metodo Guyot, da eseguire a metà inverno, è di eliminare i tralci che hanno già dato frutti, sostituendoli con quelli che si sono sviluppati l’anno precedente.

In questa operazione sono riconoscibili tre tagli chiamati: passato, presente e futuro.

Raggiunta un’ottima maturazione, le uve da cui nasce il Franco Riccardi 2018 Vino Rosso IGP “Collina del Milanese” vengono selezionate e raccolte in piccole cassette (da circa 5kg.). 

Trasportate alla cantina, vengono poste in un locale adatto all’appassimento dove rimangono per circa tre mesi. Nel mese di dicembre vengono diraspate delicatamente.

La classica fermentazione in rosso avviene in vinificatori d’acciaio da 70 hl. Qui, con mirati e ripetuti rimontaggi, si portano a contatto le bucce con il mosto-vino per almeno una quindicina di giorni; onde spostare tutte le caratteristiche (colore, aromi, tannino) presenti nelle uve passite nel futuro vino.

L’invecchiamento avviene per circa sei mesi in barrique e poi in piccoli serbatoi d’acciaio.

Opinioni

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Vino Rosso IGP 2020 – Franco Riccardi – Collina del Milanese”

Scopri

Altri vini della cantina Nettare dei Santi

Carrello
Non ci sono prodotti in carrello!
Continua a fare acquisti
Consegna entro martedì 27 Febbraio
Acquisto sicuro connessione criptata
Hai bisogno di aiuto?