Home / Magazine / Cosa bere con / Vino e uova: ecco i migliori abbinamenti
Vino e uova: ecco i migliori abbinamenti
Cosa bere con

Vino e uova: ecco i migliori abbinamenti

ROSADIVINI
ROSADIVINI
Redazione

Vino e uova: al tegamino o alla coque, in camicia o usate per la preparazione di gustose frittate: le uova sono molto usate in cucina. Ma come si abbinano al meglio con il vino?

Indice dei contenuti

Le uova possono essere cucinate in modi molti diversi tra loro: al tegamino, alla coque, sode, per esempio. E ogni versione richiede l’abbinamento con un vino diverso.

Bianco o rosso? Dipende dalle occasioni, ci sono casi in cui entrambe le tipologie di vino possono andare bene a patto che siano rispettati determinati requisiti.

Quali? Andiamo a scoprirli in questo articolo, un viaggio all’insegna degli abbinamenti tra vino e uova, in tutte le loro versioni in cucina.

Vino e uova in camicia

Le uova in camicia sono un grande classico della cucina italiana. Si preparano in pochissimi minuti, sono gustose e senza troppi intingoli, quindi anche salutari.

La cottura è rapidissima e mirata a rendere l’albume dell’uovo rappreso e il tuorlo, quindi la parte gialla, liquida e cremosa, ottima da consumare con il pane.

Quale vino abbinare con l’uovo in camicia? Il vino che tutti gli esperti consigliano è il Vermentino toscano, un bianco piuttosto sapido, non troppo alcolico che, avendo un buon corpo e un’altrettanta buona persistenza, accompagna in modo egregio l’uovo.

Un altro vino ottimo da bere con questa portata è il Sauvignon Blanc: buona acidità, buona struttura, grande aromaticità, ideale insomma con una pietanza semplice e gustosa come appunto l’uovo in camicia.

Ancora, ti consigliamo un Soave, prodotto con uve Garganega e Trebbiano: sapido e armonico, si presenta come una valida opzione da considerare in questa occasione.

In generale – lo avrai capito – il miglior vino da abbinare alle uova in camicia è il bianco. Meglio ancora se secco, non troppo alcolico, piuttosto aromatico e con discreta struttura.

Vino e frittata

La frittata è un altro dei tanti modi di utilizzare l’uovo in cucina. Quando si prepara una frittata ci si può davvero sbizzarrire nello scegliere anche gli ingredienti che possano impreziosirla.

E così in pochi minuti potrai preparare una gustosa frittata di asparagi, oppure di cipolle o ancora di patate. Anche la frittata di zucchine è una sfiziosa versione di frittata da realizzare.

In questi casi qual è il miglior vino da scegliere? La differenza la fa la verdura utilizzata per la preparazione della frittata. Fai attenzione, dunque, all’abbinamento tra gli ingredienti: è questo il segreto per effettuare la giusta scelta!

Con la frittata di asparagi ti consigliamo una bollicina: uno Spumante, un Franciacorta o un Prosecco saranno in grado di esaltare meravigliosamente l’abbinamento uova-asparagi.

Con la frittata di patate, dal gusto invece leggermente meno marcato, gli abbinamenti possono essere diversi. In generale il miglior vino è quello che presenta una buona persistenza, una buona freschezza e che sia poco strutturato.

Bianco, rosso o rosato? Le alternative da valutare con attenzione possono essere davvero tante perché l’abbinamento tra uova e patate regala la possibilità di spaziare: si tratta infatti di ingredienti non troppo impegnativi dal punto di vista del gusto e quindi più facilmente abbinabili rispetto ad esempio agi asparagi che prima abbiamo menzionato.

Partiamo nel consigliare un Cannonau rosato, tipico vino della Sardegna prodotto con uve Cannonau. Un vino fresco, di discreta struttura ma non troppo impegnativo (come invece è per esempio la versione rossa).

Assolutamente una valida opzione. Sauvignon e Pinot Bianco sono invece tra i vini bianchi più indicati a essere abbinati a pietanze dal gusto delicato: la frittata di patate rientra tra queste.

Sei invece un amante del rosso? Scegli allora un prodotto che non sia troppo strutturato, quindi giovane e fresco: le caratteristiche devono insomma rispecchiare quelle del cibo e visto che la frittata di patate non presenta un gusto troppo deciso anche il vino dovrà andare in questa direzione.

Schiava e Bardolino possono accompagnare al meglio la frittata di patate; c’è anche chi apprezza l’abbinamento con il Lambrusco.

Vino e uova alla coque

L’uovo può essere cucinato anche alla coque: si mette cioè a cuocere con il guscio in abbondante acqua bollente per 2-3 minuti, poi si mette nell’apposito portauovo e si consuma il suo interno con un cucchiaino dopo avere asportato la parte superiore del guscio.

Un modo dunque piuttosto semplice di cucinare l’uovo ma che viene spesso scelto per evitare metodi di cottura più elaborati.

Quale vino abbinare in questo caso? La scelta migliore ricade su un Vermentino, vino elegante, con un gusto fresco che lo rende ideale per essere consumato con l’uovo alla coque. L’abbinamento con il rosso è da escludere, meglio insomma puntare sul bianco.

Vino e uova al tegamino

Le uova al tegamino sono facili da preparare: un filo di olio in una padella e al massimo l’utilizzo di alcuni ingredienti extra per impreziosirle. Proprio il fatto di utilizzare per la cottura un grasso (l’olio, appunto), condiziona in qualche modo la scelta del vino che dovrà necessariamente essere un bianco.

Per le sue caratteristiche, infatti, questo tipo di vino sarà – di più rispetto al rosso – in grado di sgrassare il palato. La migliore scelta da effettuare è quella che vira verso un vino bianco morbido e caldo che sia in grado di garantire  freschezza e discreta sapidità alpalato.

Vanno molto bene i vini fruttati che esaltano il sapore delle uova rendendo l’abbinamento perfetto.

Qualche nome di bianco tra cui poter scegliere quando mangi uova al tegamino? Sauvignon, Grillo, Vermentino, Chardonnay sono alcune valide opzioni da valutare con la giusta attenzione. 

Conclusioni

A parte rare eccezioni, possiamo dire insomma che i migliori vini da abbinare alle uova – qualsiasi sia la loro modalità si cottura – sono i bianchi. I rossi possono essere scelti in alcuni casi – puntando su quelli non troppo strutturati – ma in generale è il bianco che, per le sue caratteristiche intrinseche, meglio si presta ad essere abbinato con frittate, uova al tegamino o alla coque e uova in camicia.

Particolare attenzione va prestata all’utilizzo degli ingredienti “extra” che molto spesso vengono aggiunti al composto di uova ma che condizionano poi la scelta di che cosa bere.

L’osservazione vale non solo per la frittata ma anche per esempio per le uova al tegamino: se vengono impreziosite con ingredienti come il tartufo o il formaggio, per esempio, la scelta del vino non può non considerare questo aspetto.

Creato il 31/08/2022, aggiornato il 11/09/2022. © Riproduzione riservata.